... ma chi è Luca?

una breve storia della sua vita

Luca Ornago nasce a Monza il 27 Agosto 1962
Quello stesso giorno la Nasa lancia verso Venere la sonda Mariner che, però su Venere non ci arriverà mai...
Quello stesso giorno Sergio Bianchetto vince i mondiali di ciclismo su pista al Vigorelli di Milano

Questa vittoria, insieme alla nascita di Luca, allevia la delusione del suo papà per un’estate sportivamente infelice.
L’Italia infatti è stata malamente eliminata ai mondiali di calcio in Cile...
...e soprattutto il Milan ha vinto lo scudetto.

Ma non importa è arrivato Luca!
E soprattutto l’Inter, di lì a poco, rivincerà lo scudetto...

L’infanzia di Luca scorre felice fra giochi e divertimento, come quella di molti bambini di Villasanta

Frequenta le scuole dell’obbligo agli istituti Villa e Fermi dove, ancora oggi, qualcuno se lo ricorda… e qualcuno no.

A 10 anni Inizia a giocare a calcio alla Cosov dove cresce (poco) di statura e molto in relazioni. Vince un campionato provinciale Giovanissimi.

Poi passa nel Villasanta dove vince un campionato di seconda categoria.
Nel calcio fa amicizie che lo accompagneranno nella vita; anche con un bambino timido e gracile. Si chiama Filippo...
Luca ne scrive le prime cronache e lo accompagna ai primi allenamenti a Milanello.

Invece La carriera di Luca non decolla e, dopo due campionati a Vimercate, il nostro si dedica al giornalismo.

Dopo il servizio militare, nel 1988 inizia a lavorare a Villasanta in una delle più importanti realtà industriali di Villasanta la Colombo Agostino dove rimane fino alla chiusura nel 2009.

Ricopre incarichi diversi fino a quello di Manager di Progetto.

Il suo compito è quello di gestire le richieste dei clienti e di trasmetterle ai colleghi, dalla firma del contratto al collaudo finale; dalla carta alla pressa.

Ma al tempo stesso coltiva la sua grande passione quella del giornalismo e della Comunicazione.

Inizia a collaborare con testate locali: Il Cittadino, “Lo Sportivo”, Il Corriere di Monza e Brianza dove è redattore… Ma è a “Il Giorno” che matura completamente, ricoprendo per 21 anni il ruolo corrispondente di sport, bianca e politica per Monza e la Brianza.

Si avvicina all’editorialismo “cittadino” diventando responsabile editoriale dell’Informatore Villasantese nel 2007 per poi passare al Punto come direttore responsabile nel 2010.

Ed è in questa veste che insieme alla Redazione dà vita all’iniziativa Il Punto delle Idee 1 e 2 che porta oltre 30 cittadini non coinvolti nella vita politica Villasantese a portare le loro esperienze e le loro idee per il futuro del nostro paese.

Ma c’è anche un’altra passione... Quella del fare qualcosa per gli altri…quelli meno fortunati.

Nel 1998 inizia a collaborare con l’associazione ONLUS Medicuore di Arcore occupandosi della Comunicazione, dell’organizzazione eventi e della raccolta fondi legato a progetti umanitari.

Grazie alla partecipazione e alla collaborazione di volti noti del mondo dello sport e dello spettacolo Medicuore raccoglie oltre 1 milione di euro in 17 anni di attività.

Con questi fondi promuove insieme ad AMREF Italia e a Icio Onlus la costruzione di oltre 50 pozzi e 1 acquedotto nell’africa sub sahariana, finanzia progetti per l apatologia neonatale del San Gerardo, per la costruzione di case famiglia e, in collaborazione co ICEI, iniziative a sostegno delle popolazioni più povere di Brasile, Argentina, Colombia, Congo e Mozambico.

Questo impegno lo rende finalmente ricco...

Ma chi è Luca veramente?
Ha 51 anni anche se ne dimostra meno (forse...)

Ha due fratelli...

Una figlia (Chiara) e nipoti

Gli piace il coniglio e l’osso buco, come li prepara la sua mamma

Tifa per l’Inter, anche se gli amici più cari tifano per il Milan

Quando può tira ancora qualche calcio al pallone, ma oggi gli piace soprattutto correre...
Gli piace correre nel parco
E gli piace correre con gli amici

Gli piacciono i cantautori italiani; si emoziona quando ascolta Atlantide di De Gregori...

...e quando legge e rilegge “100 anni di solitudine”

Il suo film preferito è “Il sapore della vittoria” con Denzel Washington



La sua idea di Villasanta è quella di un paese in cui si abbia il coraggio di cambiare passo oltre che Amministrazione;
in cui si ritrovi l’identità perduta;
in cui si torni a pensare davvero ai cittadini, del loro oggi ma anche del loro domani;
in cui si provi ad ascoltarli;
in cui si abbia cura e attenzione... anche per le piccole cose;
in cui nessuno debba restare indietro;
in cui la scuola e le associazioni tornino ad avere un ruolo da protagonisti;
in cui il rapporto con il Comune sia semplice e diretto.

Un’idea di Villasanta che è anche la nostra!








www.lucasindaco.it | partecipiamoci@lucasindaco.it